1546647_w2Per noi manca ancora molto ai prossimi mondiali di calcio 2018, ma per la Russia, che deve organizzarsi nel migliore dei modi, non appare un evento poi così lontano. Tra il restauro totale degli stadi e quello dei vari impianti per le 13 città che ospiteranno i Mondiali di calcio 2018, c’è anche il problema delle strade e dei mezzi di trasporto.

 

Stefan Schimied, esperto in questione di logistica oltre che consulente in materia di trasporto, fà notare che la Russia non ha un eccellente servizio per quanto riguarda i trasporti. Proprio come è accaduto al Brasile, il quale ha ospitato i mondiali di calcio 2014, sarà necessario creare a tavolino un piano per un servizio ottimale.

 

Ci sarà bisogno di navette e treni prima di tutto. Fortunatamente il sistema ferroviario russo è buono, ci sarà bisogno di introdurre convogli nuovi ma ad agevolare il tutto c’è anche la vicinanza con l’Europa.

 

Un problema su cui è stato messo l’accento è la segnaletica stradale. Andrà fatta tutta in inglese!