Non importa che si tratti di un manoscritto che lo scrittore esordiente vuole proporre a una casa editrice internazionale e a un mercato estero o di un saggio già ben noto nella comunità scientifica locale e che si vuole rendere disponibile a più ampio raggio: per chi abbia necessità di tradurre un libro, affidarsi a un’agenzia di traduzioni è senza dubbio la scelta migliore e, qui di seguito, proveremo a capire perché e come scegliere, in secondo luogo, la realtà che fa più al caso proprio.

Perché conviene e come scegliere un’agenzia di traduzione specializzata in servizi editoriali

Dei vantaggi di un’agenzia di traduzioni rispetto a un traduttore freelance, per quanto professionista, si potrebbe dire a lungo. In genere vengono vantati soprattutto l’economicità dei servizi, tanto quanto i tempi rapidi assicurati. Quando si ha intenzione di far tradurre un libro, però, né velocità né risparmio dovrebbero essere prerogative essenziali: nel trasporre un testo da una lingua a un’altra potrebbero essere in gioco, infatti, interessi accademici, legati alla propria carriera o più semplicemente alla propria notorietà in un determinato campo ed è per questo che a preoccupare dovrebbero essere soprattutto qualità e affidabilità della traduzione. Delle agenzie di traduzione offrono, in questo senso, qualche garanzia in più e un servizio davvero flessibile alle proprie esigenze: basti pensare per esempio che, specie se ci si rivolge a un’agenzia di traduzioni medio-grande o a un’agenzia di traduzioni online, non dovrebbe essere difficile trovarne una che abbia nel proprio team un traduttore madrelingua per ogni lingua in cui si intende tradurre il libro, anche le meno parlate in Italia, o che la maggior parte di queste realtà non offrono un semplice servizio di traduzione quanto di adattamento dei testi originali.

Va da sé che scegliere bene l’agenzia a cui rivolgersi è indispensabile. Soprattutto nelle grandi città scrittori e autori esordienti non hanno che l’imbarazzo della scelta e alle agenzie di traduzioni più tradizionali e con sede fisica si aggiungono ormai, come già si accennava, numerose agenzie di traduttori online. La prima cosa di cui accertarsi, così, è che l’agenzia in questione lavori effettivamente con la lingua d’interesse, ossia traduca da e verso l’inglese, il francese, il tedesco o qualsiasi altra sia la lingua in cui si ha necessità di tradurre il libro. Nell’ampio mercato di cui si è detto, però, esistono anche agenzie di traduzione specializzate nella traduzione editoriale: rivolgersi a realtà di questo tipo potrebbe essere utile soprattutto se non si conosce ancora bene il mercato straniero a cui ci si intende rivolgere o se, oltre alla mera traduzione, si ha bisogno di un adattamento del proprio scritto o di altri servizi editoriali (adattamento, editing grafico, eccetera). Soprattutto in quest’ultimo caso andrebbe fatta attenzione, comunque, al costo dei servizi di traduzione e dei servizi accessori: ogni voce in più, infatti, potrebbe avere un peso non indifferente sul costo finale della traduzione del libro, ragione per cui sarebbe una buona idea farsi fare subito un preventivo completo e contenente già indicazioni chiare su parcelle di traduttori, fee di agenzia e altre spese.