Sirt500 è un integratore alimentare conosciuto oggi come uno dei migliori prodotti dall’azione reverse-aging. L’invecchiamento biologico è un fenomeno al quale non è possibile sottrarsi, è possibile però aiutare l’organismo ad invecchiare meglio, seguendo uno stile di vita salutare ed assumendo questo integratore naturale che contiene degli attivatori di sirtuine.

La sirtuine sono una classe di proteine implicate nel fenomeno dell’invecchiamento e che si occupano in particolare del controllo della rigenerazione cellulare. Queste proteine hanno dei recettori localizzati su tutti i tessuti del nostro organismo, quindi riescono a svolgere delle azioni in tutti i distretti del corpo.

Dalle ricerche condotte dal biologo australiano David Sinclair è emerso che la produzione di sirtuine si riduce con l’età. L’effetto benefico che queste molecole svolgono sul fenomeno dell’invecchiamento biologico si riduce quindi progressivamente con il ridursi della quantità di sirtuine prodotte. Da questa scoperta è nata l’idea di produrre un integratore alimentare con degli attivatori di sirtuine, in modo da mantenere elevata la produzione delle proteine anche quando fisiologicamente sarebbe ridotta.

Composizione Sirt500

Le azioni benefiche di questo integratore sono rese possibili dalla composizione di Sirt500, che vede la presenza solo di ingredienti naturali. Gli ingredienti sono stati scelti per le loro funzioni, per ciascuna delle quali sono presenti delle evidenze scientifiche a conferma di quanto dichiarato.

Il primo composto presente nella composizione è lo pterostilbene, il quale svolge innanzitutto un’azione antivirale legandosi alla proteine S del virus e riducendo in questo modo la virulenza del patogeno. Questo ingrediente è utile anche per come rimedio contro il diabete e l’obesità, infatti porta ad un abbassamento della glicemia e ad una riduzione del tessuto adiposo.

Lo pterostilbene è utile anche per chi soffre di dislipidemia, infatti contribuisce ad aumentare le HDL ed al contempo a ridurre i livelli di trigliceridi e di colesterolo totale. L’assunzione dell’integratore Sirt500 aiuta a ridurre il rischio di ischemia cardiaca, inoltre lo pterostilbene è stato testato in modelli murini di Alzheimer ed ha dimostrato di poter aumentare le funzioni cognitive.

Un altro ingrediente di questo integratore è l’onochiolo, anch’esso in grado di svolgere un’azione antivirale riducendo in questo caso la replicazione del patogeno. Evidenze scientifiche sottolineano che questo composto sia in grado di ridurre il tessuto adiposo e di abbassare i livelli di insulina. Analogamente a quanto accade con lo pterostilbene, anche in questo caso si ha una riduzione del colesterolo totale, resa possibile dalla riduzione delle LDL e dei trigliceridi. Assumendo l’onochiolo il rischio di ischemia cardiaca si riduce, inoltre in modelli murini di Alzheimer questo ingrediente ha dimostrato di poter ridurre il deficit delle funzioni cognitive.

Il terzo ingrediente da citare è la polidatina, che svolge una funzione come potente antivirale, porta ad una riduzione del rischio di ischemia cardiaca e contribuisce ad abbassare i livelli di glicemia a digiuno. Aiuta anche a ridurre il tessuto adiposo, portando ad un blocco o comunque ad un rallentamento della sua sintesi. Sui modelli murini di Alzheimer si è osservata una riduzione della mortalità delle cellule neuronali.