Lo psicoterapeuta è un importante sostegno in molte occasioni. A differenza di un pensiero purtroppo ancora diffuso, non si tratta di essere “fuori di testa” o averci qualcosa che non va. Lo psicoterapeuta è un professionista e un dottore al quale ci rivolgiamo quando sentiamo che è arrivato il momento di affrontare un trauma o ci rendiamo conto che da soli da quel momento di crisi non se ne esce.

Quindi allontanate la paura di essere giudicati e piuttosto affrontate il problema così da superarlo una volta per tutte. Detta così sembra facile. In realtà molte persone non vanno da uno psicologo non tanto perché temono il giudizio degli altri quanto perché non si rendono conto di averne bisogno. Se riconoscere un mal di pancia persistente è facile e ci porta a consultare il medico, il senso di malessere e di inadeguatezza, le fobie, i disturbi di personalità spesso non sono facili da riconoscere e soprattutto spesso non vengono ritenute da chi le vive un problema, fino a quando non influiscono pesantemente sul loro modo di vivere.

A un certo punto il malessere ci impedisce di concentrarci, di lavorare bene e assumiamo comportamenti inspiegabili oppure iniziamo a evitare delle situazioni o luoghi perché ci creano molto disagio, come per esempio i luoghi affollati.

Lo psicoterapeuta come www.giovannamarianastasi.com si occupano di molti disturbi come gli attacchi di panico diurni e notturni, l’angoscia, l’ansia, la tachicardia, i disturbi bipolari, la difficoltà a dormire. Ma anche la schizofrenia, le crisi di panico, la depressione, l’esaurimento nervoso, i disturbi affettivi, la fobia sociale, l’ipocondria ma anche la classica mancanza di autostima.

Chiedere aiuto permette di iniziare un percorso tutto nuovo, che ci fa mettere in discussione e ci consente di tirar fuori quei disagi che non ci fanno vivere bene. Si tratta di una scelta salutistica. I percorsi sono efficaci ma chiaramente lo psicoterapeuta non è un mago, occorre che il paziente per primo collabori. Deve essere disposto a mettersi in gioco prima di tutto e fidarsi della terapia.