È sicuramente una comodità indiscussa il cancello automatico che con un click si apre senza farci scendere dalla macchina, ma questo piccolo lusso, che ormai tutti abbiamo nei nostri condomini, non può essere abbandonato a se stesso.

La legge ha stabilito norme di sicurezza per i cancelli automatici scorrevoli, obbligando l’amministratore e/o i condomini a organizzare verifiche periodiche per stimare e minimizzare i rischi.

La sicurezza dei cancelli scorrevoli è molto importante, perché un malfunzionamento potrebbe causare gravi danni a cose o persone.

Gli incidenti causati dallo sganciamento della pesante anta del cancello o dovuti alla mancanza della messa norma degli impianti elettrici, di tanto in tanto sono riportati dai telegiornali nazionali e solo allora si pensa alla sicurezza dell’impianto elettrico dei cancelli automatizzati.

Cancelli automatici e normativa di sicurezza

Nella gestione della sicurezza, di cui è responsabile l’amministratore di condominio, non solo bisogna prendere in considerazione la normativa sugli impianti elettrici, ma bisogna anche pensare a tutte le “macchine” presenti nelle aree condominiali. Il termine “macchina” in questo caso non è sinonimo di automobile, ma di strumento in movimento che svolge una funzione.

I cancelli motorizzati, ma anche le porte automatiche, sono considerati dalla legge vere e proprie macchine, quindi devono essere conformi alla “Direttiva Macchine” decreto legislativo 27 gennaio 2010, numero 17.

Nel decreto la macchina è definita come un “insieme equipaggiato o destinato ad essere equipaggiato di  un sistema di azionamento diverso dalla forza umana o  animale  diretta”, quindi il cancello automatico è chiaramente in questa categoria.

Cose importanti da sapere

Ci sono almeno tre cose fondamentali da tenere in considerazione quando si parla di cancelli automatici e dispositivi sicurezza:

  • Che siano a norma
  • Che vengano controllati regolarmente
  • Che venga redatto il registro delle manutenzioni

Per la sicurezza dei cancelli automatici è importante installare solo quelli certificati e marcati CE, che sono stati sottoposti a controllati da organismi abilitati, che permettono la messa in commercio solo se queste macchine rispettano tutte le norme.

La legge inoltre impone di controllare una volta l’anno i cancelli e tutte le macchine del condominio. L’amministratore deve far intervenire un’azienda specializzata nella sicurezza dei condomini che può eseguire la verifica di tutte le parti del cancello e rilasciare il verbale a norma di legge.

I rischi devono essere ridotti al minimo attraverso gli interventi dei tecnici specializzati, ma bisogna sempre tenere traccia di tutti gli interventi che vengono fatti annotando tutto sul registro delle manutenzioni.

Questo documento diventa veramente importante quando avviene un incidente e si deve capire cosa non abbia funzionato e chi abbia lavorato sugli elementi del cancello.

Un cancello automatico trascurato può essere un disagio nel momento in cui non funziona bene, ma diventa un vero e proprio problema se per negligenza causa un incidente grave. Quindi, la cosa migliore è fare sempre le verifiche periodiche e le manutenzioni necessarie.

Un’azienda come Gestirsi Service, specializzata nella sicurezza dei cancelli automatici e delle altri fonti di rischio presenti in condominio, è il partner ideale per avere tutte le certificazioni a norma di legge.